Crea sito
Scuola di pattinaggio artistico a rotelle

A.S.D. SKATING  CLUB  LODI 



Il Pattinaggio Artistico a rotelle è uno sport che sviluppa in maniera specifica le capacità di equilibrio (statico, dinamico e di volo) e di ritmizzazione, oltre alle altre capacità coordinative e condizionali, racchiude in se armonia, musicalità e atletismo; si trovano riuniti così contemporaneamente uno sviluppo completo della muscolatura ed un orientamento musicale.

Tale disciplina, che richiede la produzione di atti motori fini e controllati, è perciò adatta agli atleti di tutte le età, ed in particolare è utile ai bambini per esercitare le capacità motorie di base.  E' quindi  uno sport che unisce una completa preparazione tecnica psico-fisica  alla componente artistica.  Sicuramente lo possiamo definire come una disciplina di elevatissimo contenuto atletico e tecnico alla cui base ci sono, oltre alla forza, alla potenza, all’agilità ed alla coordinazione, anche un innato senso artistico espressivo.










       

Il pattinaggio è uno sport che oltre a divertire, influenza positivamente già in età pre-scolare lo sviluppo psicomotorio del bambino e l'acquisizione dello schema corporeo.

Singolo maschile e femminile: E' una specialità del pattinaggio che vede l'atleta esibirsi a livello individuale.Tra le difficoltà che gli atleti devono eseguire ci sono gli esercizi obbligatori, e i salti e le trottole contenute sia nel programma breve che nel programma lungo. Maschi e femmine gareggiano separatamente gli uni dagli altri.



Coppia Artistico: La coppia artistico è formata da un pattinatore e da una pattinatrice che eseguono in coordinazione e unisono, difficoltà singole e in coppia, in armonia con il tema musicale prescelto. Tra le difficoltà ci sono i salti, le trottole, i sollevamenti e le spirali.

Il pattinaggio a rotelle trae la sua origine da quello sul ghiaccio , di cui si hanno  cenni di  iniziale utilizzo, come mezzo di trasporto personale in Olanda circa nella metà del XVI° secolo.
La storia tramanda, infatti, che nel 1572 un drappello di soldati olandesi fu bloccato dagli spagnoli sui ghiacci davanti al porto di Amsterdam.
I militi spagnoli, armati pesantemente, circondarono gli olandesi asserragliati intorno alle loro navi intrappolate nel ghiaccio. Pareva cosa fatta ma all'improvviso e con grande stupore, gli spagnoli videro sbucare gli olandesi che, sfrecciando fulminei su rudimentali pattini, colpivano i nemici e si dileguavano imprendibili. Non stupisce che già a quei tempi  gli Olandesi disponessero di un'armata di archibugieri su pattino.
Per parlare di pattino a rotelle, però, è necessario attendere il 1700 quando vennero costruiti zoccoli di legno con due ruote e un’appendice verticale che si legava, attraverso delle corde, al polpaccio. A partire dalla seconda metà del XIX° secolo  vennero fabbricati i primi pattini a rotelle con tre, e poi con quattro ruote, con la piastra rapportabile alla lunghezza del piede ed infine con i cuscinetti a sfere nelle ruote.
Nel 1876, risentendo dell’influenza austriaca, anche in Italia (soprattutto al nord) iniziarono a sorgere i primi pattinodromi, detti “skating”, divenendo in tempi brevi  luoghi di divertimento e svago per una grande quantità di pubblico sia maschile che femminile.
Probabilmente nessuno allora poteva minimamente intuire quanto  interesse e prestigio il pattinaggio avrebbe acquisito!!
 
 
Oltre che uno svago è, per i ragazzi, anche un impegno intellettuale: questo sport sviluppa infatti una notevole concentrazione.
Privacy Policy
F.I.H.P. cod. aff. n° 078 - Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio
Affiliato U.I.S.P. cod. aff. n° 0121 - Unione Italiana Sport Popolari




Scuola di pattinaggio artistico a rotelle dal 1969